FOLLOW ME > facebook blog | photography* | twitter | instagram* | rss

10 ottobre 2010

Jorge Lorenzo: la torta senza ciliegina

valentino rossi
Ragazzi che ci volete fare, io sono un fan di Valentino rossi e sono sicuro che questo mio post scatenerà l'ira funesta dei fan dello spagnolo ma oggi Rossi ha fatto davvero qualcosa di incredibile, non solo dal punto di vista della gara ma da quello dell'orgoglio da pilota, e quando viene fuori non ce n'è per nessuno.

"Casualmente" la forza di Valentino è venuta fuori proprio oggi quando sempre "casualmente" (per carità...) Lorenzo veniva incoronato campione del mondo. La 46esima vittoria con il suo team per The Doctor che sarebbe potuta arrivare (magari anche con più facilità) nelle prossime gare rimanenti, quando magari Lorenzo più rilassato non avrebbe combattuto più di tanto (e sono 5 gare che non combatte più di tanto) e per Rossi sarebbe stato perfetto lasciare la Yamaha con 46 vittorie.

Ed invece no. Per Lorenzo oggi è una giornata che niente e nessuno può oscurare ma rimangono troppe immagini impresse nella memoria.
Rimane la vittoria di Rossi nel giorno più bello di Lorenzo.
Rimane la prima vittoria di Rossi dopo 9 gare di "astinenza" e dopo il suo terribile incidente.
Rimane quella bandiera incastrata nella catena della moto di Lorenzo, che lo costringe a fermarsi e farsi dare una mano.
Rimane l'arrivo dove Lorenzo si piazza sopra quel numero 1 ma è costretto a cederlo subito a Rossi.
Rimane che Rossi resta lui il più grande campione della Moto GP anche quando non vince il campionato del mondo.

Rimane una giornata strana per alcuni, come dire una torta senza ciliegina, i maccheroni senza cacio, Apple senza la sua mela, una pentola senza il suo coperchio.
Niente di scandaloso, ma che lascia quel retrogusto un po' amaro.

Oggi per me resta il giorno di Valentino Rossi, ha fatto l'impossibile, assieme a Dovizioso hanno dato l'ultima lezione della stagione a Lorenzo che nella sua sicurezza della vittoria è rimasto molto, forse troppo, in penombra nella ultime gare. Nessuna ha detto nulla prima, ma oggi qualcosa da dire c'è, soprattutto se a vincere c'è un certo Valentino Rossi.

E visto che gli italiani sul podio sono stati due, festeggiamo la nostra Nazione di grandi campioni così:
yamaha, paddock girls
Due italiani, una per ciascuno non fa male a nessuno :D

PS. Il tifo è come la politica, non c'è il giusto e sbagliato, ci sono sempre posizioni su cui nessuno sarà mai d'accordo, c'è sempre chi vince e chi perde. Morale: commentate pure la vostra felicità ma come fanno i migliori Lord piano con il vino, lo Champagne (meglio lo Spumante, che siamo italiani) e moderazione con i termini. Sennò modero (e cancello) io.

3 commenti:

Carlo Blogger ha detto...

le due dee alla fine mi garbano

Torre del Faro ha detto...

buona domenica.

re.zero ha detto...

10 sorpassi in una sola gara sono il marchio di Valentino !
Bravo Jorge per aver colto al volo l'occasione per l'infortunio di Vale e poi di Pedrosa, però è vero è stata per lui una festa con rammarico!