FOLLOW ME > facebook blog | photography* | twitter | instagram* | rss

25 luglio 2006

[29] Musica: ATB "Let U go"

Quando fece capolino in modo timido nei dj set qualcosa faceva intuire che questa canzone sarebbe rimasta nella storia. Per lo meno della musica house-dance.
Un po' come per "World, hold on" preferisco di gran lunga la versione estesa che quella radiofonica. nella versione estesa di "Let U go" di oltre 8 minuti c'è del materiale per almeno 3 versioni differenti radio edit (ovvero la versione "accorciata" per tv e radio).
Caratterizzata da sonorità decisamente fuori dal comune (almeno per la sue epoca) e da una cassa decisa e ben marcata questa canzone lascia pochissimo spazio alle riflessioni.
La versione estesa è un esempio di come realizzare 8 minuti di canzone senza annoiare.
Dopo un crescendo di percussioni e un irrompere senza avvisi della cassa inizia la parte vocale, prima un po' freddina, rullo di tamburi e poi con sinth di sottofondo.
Poi viene il bello: cassa e tastiera! L'effetto è irresistibile, poi si aggiunge il basso e infine riparte il cantato adesso con un sinth decisamente più ambient. Il tutto con variazioni sulle strofe, taglia e cuci a ripetizione. Poi qualche secondo di pausa con una leggera atmosfera rilassante e poi si riparte con un ritmo decisamente meno tirato fino ad arrivare alla parte musicale. Poi il resto è storia.

Tutte le altre recensioni | Il testo

Technorati tags: , , ,

1 commento:

exsurge domine ha detto...

eccezionale..sia la canzone che il gruppo, nei loro anni erano sicuramente all'avanguardia!