FOLLOW ME > facebook blog | photography* | twitter | instagram* | rss

7 agosto 2006

Benny Benassi "Who's your daddy"

Scusa, chi è il tuo papà?
Mi raccomando mettete a letto i bambini.

Notate come il video sia ispirato al cinema degli anni '60-'70, come la grafica oltre a quel periodo sia anche ispirata a quella del web 2.0.
Ma per chi sto parlando...

11 commenti:

Saephyroth ha detto...

bleah...
devo dire che le vie di mezzo non mi piaccino in questi casi. se devo andare in quella direzione mi guardo direttamente un porno...

exsurge domine ha detto...

vabè ma è un video musicale mica puoi metterci scene di un porno :-)! i video di benassi sono sempre stati ottimi!

Saint Andres ha detto...

Saephyroth non se ne intende molto di musica da discoteca...

Saephyroth ha detto...

meno male :D

dj Luca ha detto...

..e a sto punto nn se ne intende nemmeno di fighe..

elwarin ha detto...

non commento sulla musica perchè sapete che non è di certo il mio genere, però basta abbassare l'audio e divento comunque molto contento :D

Saephyroth ha detto...

boh, io ascolto dalla classica al black metal, anche qualche pop, per cui non ho pregiudizi.
ma la dance e l'house proprio non la digerisco, assieme ad alcuni gruppi del punk inglese moderno

Saint Andres ha detto...

Qui si discuteva sul video più che sulla canzone... e il video secondo me è perfetto. In stile Benassi ma anche in stile con la maggior parte dei video house, ovvio che in tv non si può far vedere tutto ma sopratutto il fascino della sorpresa è molto più bello di quello di un qualcosa già mostrato senza pudore.

Saephyroth ha detto...

Beh per il video hanno assunto un discreto grafico che sapeva fare il suo lavoro, ma la regia imho è da dimenticare...
se volevano fare una cosa piccante e sensuale potevano farlo con molto più stile (imho). Così mi sembra una tamarrata da guardoni.
Le allusioni sono belle solo se ambigue, qui di ambiguo non c'è nulla e c'è poco gioco di sguardi come dio comanda, è tutto buttato là: la tipa che lecca la panna, l'altra in una posizione strana, ecc. Per me così ha poca sensualità e diventa troppo evidente. e se cerco cose evidenti la mia risposta è sopra :D
tutto imho ovviamente

Saint Andres ha detto...

Ok, Saephyroth, ma questo genere di video è un po' particolare da definire.
La musica come puoi udire è tipico da "finestrino abbassato e braccio fuori" e di conseguenza anche il video ne risente. L'intenzione del regista (se regista si può parlare in certi video) non era quella di un velato gioco di sguardi ma di trovare un punto limite tra due mondi di cinema differenti. Secondo me ci è riuscito, è rimasto dentro i limiti, oltre non poteva andare. Poi di certo non è un esempio di cinema allusivo, altrimenti chi se lo gaurdava fino alla fine.
In ogni caso rispecchia bene il mondo delle discoteche dove di allusioni ne ho viste molto poche.

Saephyroth ha detto...

diciamo che è un ottimo lavoro considerata l'utenza destinataria :D