FOLLOW ME > facebook blog | photography* | twitter | instagram* | rss

3 dicembre 2009

Nokia X6: il primo display capacitivo touchscreen di Nokia

nokia x6nokia x6La notizia girava nell'aria da qualche tempo, si vociferava di una versione upgrade del famoso Nokia 5800 XpressMusic con display in vetro capacitivo ma è sempre stato niente più che un rumors. Adesso però è arrivato questo nuovo Nokia X6 che porta con se una delle caratteristiche che hanno da sempre contraddistinto l'iPhone, ovvero il suo display touchscreen capacitivo (in vetro).

Ma qual'è la differenza tra un display capacitivo e uno resistivo? E cosa significano i due termini? Vediamo di spiegare la cosa in parole semplici.

Display capacitivo.
Per intenderci è quello dell'iPhone, di vetro che sfrutta un flusso di elettroni costante che attraversa il display. Quando ad esempio appoggiamo un dito sul display il flusso di elettroni viene "distorto" e questa distorsione viene rilevata da un controller. Tutto ciò è possibile grazie alla conduttività elettrica del nostro corpo umano, cosa che non è presente in un pennino in plastica (che ovviamente non presenta conduttività elettrica) ma solo in alcuni particolari pennini creati ad hoc. Il vantaggio è di creare display molto sensibili, utilizzabili in maniera piuttosto comoda con le dita, solitamente in vetro quindi con un grado di delicatezza piuttosto basso. Purtroppo tra i pro abbiamo la difficoltà di usare questo display con pennini (a meno di non possederne modelli studiati appositamente) e l'elevato costo rispetto ad un display resistivo.

Display resistivo.
Diciamo che questo tipo di display è la madre dei classici display touchscreen, in parole povere, formato da due strati conduttori posti a piccolissima distanza che ovviamente si "toccano" quando facciamo pressione sul display identificando la posizione del tocco. Non basandosi su conduttività elettrica ma bastando il contatto di questi due strati il display è adatto sia ad essere usato con le dita che con un pennino. Certo l'esperienza con le dita presenta gli svantaggi di essere molto meno appagante rispetto ad un display capacitivo, a volte anche decisamente più scomoda. In questa tecnologia il vantaggio dell'uso con il pennino e di un basso costo di produzione viene bilanciato dallo svantaggio di essere piuttosto delicato visto l'obbligo di usare solo display in plastica e non in vetro.

Premesso tutto ciò, torniamo al nostro Nokia X6, terminale full touchscreen, creato per essere utilizzato solo con le dita. Un altro feeling rispetto ai classici N97, 5800 XpressMusic. Vale la pena di vedere alcune caratteristiche:
  • Rete Umts, Gsm: Quad Band (850/900/1800/1900).
  • Altezza 111 mm, larghezza 51 mm, spessore 13,8 mm, peso 122 grammi.
  • Display 16:9, risoluzione 640x360.
  • Sistema operativo Symbian, versione 9.4, Serie60 5th Edition.
  • Memoria interna 32 GB.
Oltre al sistema A-GPS, il classico T9 è interessante la parte fotografica e video:
  • Fotocamera da 5 megapixel, lenti Carl Zeiss con doppio flash LED.
  • Videocamera mp4, 4gp, risoluzione 640x480, widescreen 16:9 (640x352), 30fps.
Prezzo? 549 € (Dicembre 2009).

Insomma un ottimo terminale che ovviamente colpirà l'attenzione di coloro che hanno sempre apprezzato la casa finlandese, nonostante il prezzo non sia certamente il suo punto forte di certo nei prossimi mesi vedrà certamente qualche ritocco verso il basso cosa che lo renderà di sicuro più appetibile.

1 commento:

Noy a.k.a. Manah ha detto...

Uh, non conoscevo la differenza tra i due display, grazie per la spiega!