FOLLOW ME > facebook blog | photography* | twitter | instagram* | rss

15 ottobre 2010

Foto | Superga. Un paio di scarpe tante avventure

superga, scarpe
Qualche settimana fa aera sorta una discussione su ciò che anche se rovinato e consumato possa essere indossato senza creare particolare scandalo ai miei occhi. Dicevo in un commento che le scarpe (solo se sportive) anche se particolarmente used sono una di quelle cose che posso apprezzare. Andare oltre a questo mi risulta difficile, per cui non aspettatevi particolari gallerie di pantaloni sfilacciati o t-shirt bucate. Questo è il massimo che mi concedo e che concedo alle mie Superga, anzi quelle conosciute come Le Superga, il classico modello denominato 2750.

Il tempo del pensionamento è arrivato anche per loro, un classico della calzatura italiana nato nel 1911 e che dopo varie peripezie, crisi e declini nel 2004 è ritornata alla grande nel mondo della moda. In realtà conosco questo marchio da sempre, fin da quando ero piccolo. Ricordo quel piccolo negozio di calzature che aveva all'ingresso il cestone delle scarpe dalla quale la commessa estraeva le Superga, un modello a dir poco economico (ricordo cifre davvero imbarazzanti, 5-1o.000 lire) ma davvero funzionale. Con il passare del tempo e l'arrivo di concorrenza sempre più spietata, questo modello perde sempre più terreno fino al rilancio nel 2004.

Da quando ho comperato questo paio sono passati almeno 4 anni, e un sacco di avventure. Sì, perché nonostante siano state solamente un paio di scarpe, queste mi hanno accompagnato in davvero mille avventure. Momenti belli, brutti, facili, difficili, lacrime versate sopra quella tela bianca, sorrisi con addosso queste scarpe. Ho visitato un sacco di posti e solitamente per la comodità rimane un paio di scarpe molto versatile, poco impegnativo e adatto ad ogni occasione che non richieda particolare eleganza. Insomma lo ho indossate a più non posso con grande soddisfazione, in ogni condizione, inzuppate di pioggia o sporcate di fango è sempre bastato un giretto in lavatrice per farle tornare a splendere.

Potete vederle anche voi purtroppo le condizioni di queste scarpe, ormai è giunta l'ora di rimpiazzarle con un nuovo modello che mi auguro mi accompagnerà in mille altre avventure. Magari non saranno più bellissime e candide come il primo giorno ma ogni singola macchiolina di sporco, ogni cucitura scucita fanno tutte parte dei momenti passati con queste scarpe addosso.

Un paio di scarpe, tante emozioni. Non importa se belle o brutte. L'importante è che il cuore batta sempre per qualcosa. Speriamo che questa carrelata di foto faccia pensare anche voi alle vostre scarpe preferite, quelle che vi hanno emozionato e che vi hanno regalato i vostri ricordi.
superga, scarpe
superga, scarpe
superga, scarpe
superga, scarpe
superga, scarpe
superga, scarpe
superga, scarpe
superga, scarpe
superga, scarpe
superga, scarpe
superga, scarpe
superga, scarpe
superga, scarpe
superga, scarpe
superga, scarpe
superga, scarpe
superga, scarpe
superga, scarpe
superga, scarpe

PS. Alle foto ho aggiunto un po' di grana e un po' di contrasto con Photoshop, per il resto nessun ritocco, la luce è quella di una semplicissima lampada da tavolo che donava una luce piuttosto calda.

2 commenti:

Torre del Faro ha detto...

una carriera lunga per le scarpe...la storia resta

hogan prezzi ha detto...

Wow, belle scarpe. Mi piacerebbe avere una coppia.