FOLLOW ME > facebook blog | photography* | twitter | instagram* | rss

22 febbraio 2012

Problemi SDA: trovato l'accordo, lavoratori riassunti e consegne riprese

Giusto ieri ho scritto un lungo post in cui cercavo di mettere assieme le varie informazioni trovate in giro per la rete riguardo lo sciopero dei lavoratori SDA che ha bloccato le consegne di oltre 4.000 pacchi e ha "paralizzato" le provincie di Padova e Venezia.

Devo aggiungere due cose, anche se dal titolo del post non ce ne sarebbe nemmeno bisogno. Ieri mattina, dopo ho ricevuto il pacco che aspettavo da Amazon, alla fine con un solo giorno di ritardo. Avevo contattato Amazon (il 17 Febbraio) e il puntualissimo servizio clienti mi ha subito risposto dicendomi che si sarebbero messi in contatto con il corriere per avere ulteriori informazioni e risolvere la situazione.

L'altra notizia arriva da Anto che nei commenti segnala un articolo dal sito CISL Veneto (dal quale in questi giorni ho potuto seguire l'evolversi della situazione) che esordisce con due righe molto esplicative:
A partire da ieri pomeriggio i padovani hanno ripreso a ricevere i pacchi spediti con Poste Italiane attraverso Sda express courier. (leggi l'articolo)
Alla fine la situazione sembra risolta, ci sono stati notevoli disagi ma visto che le consegne sono già iniziate credo che non ci vogliano molti giorni prima che tutti coloro che attendevano la loro spedizione si vedano recapitato ciò che avevano ordinato. Se non altro grazie al tracking SDA la maggior parte degli utenti ha potuto monitorare gli sballottamenti del proprio ordine, cosa che se non altro rendeva l'idea del caos che regnava in questi giorni nelle due sedi.

In tutto questo marasma di tracking confusi e poche notizie, l'assistenza di Amazon.it si è rivelata il top. Li ho contattati tramite l'apposito modulo via internet e sono stato prontamente contattato via mail con tutte le informazioni possibili per poter cercare di saperne di più sul problema. Più di qualcuno ha ottenuto la spedizione di un nuovo pacchetto senza alcuna spesa. Addirittura ieri sera sono stato contattato telefonicamente da Amazon per sapere se la questione si era risolta e se avevo ricevuto il pacco ordinato. Inutile dire che se il loro rapporto con i clienti continua così io manterrò questo sito il primo nella mia lista dei preferiti.

PS. Mi dispiace ma alcuni commenti sono stati cancellati per motivi di linguaggio. La situazione è stata davvero molto difficile ma nel blog preferisco lasciare fuori commenti troppo volgari.

4 commenti:

Zion ha detto...

tutto è bene....soprattutto se arrivano, a questo punto, i pacchi a tutti quelli che li aspettano!

Elisa ha detto...

Anche io aspettavo un pacco proprio il giorno 9 febbraio quando è iniziato lo sciopero. Però me lo sono visto contrassegnare come consegnato quando in realtà non lo è stato. cosa dovrei fare? ho già contattato Amazon appunto che ha verificato la non consegna e me ne ha inviato un'altro, che aspettavo per oggi. Del primo pacco vedrò mai più l'ombra?

Anto ha detto...

Innanzitutto ringrazio l'autore dell'articolo per avermi citato e per aver scritto questi articoli riguardo lo sciopero, dato che, come ha detto giustamente Saint Andres, la questione è stata presa "sottogamba" dai giornali. Poi voglio dirvi la mia situazione: aspettavo 3 pacchi uno con fedex e 2 da sda, quello fedex e uno di sda mi sono arrivati stamattina (il tracking di entrambi i corrieri lo da "in transito", ma l'importante è che siano arrivati). L'altro pacco, che era previsto in consegna il 22, come all'utente che ha commentato sopra di me si trovava fino a pochi minuti fa in transito all'hub di Milano dal 21 febbraio, ora invece il tracking si è aggiornato e risulta in transito a Padova, per cui sono fiducioso che per domani verrà consegnato.

Saint Andres ha detto...

@ Elisa: non ti rimane che aspettare. Io ero nella tua stessa condizione e più di scrivere ad Amazon non ho potuto fare però alla fine il pacchetto è arrivato. Sarei comunque curioso anche io di sapere che fine farà il primo pacco.