FOLLOW ME > facebook blog | photography* | twitter | instagram* | rss

19 luglio 2008

"The rhythm of the night" Hermes House Band + Ex Otago

È tempo di cover per quest'estete, soprattutto per un grande classico della musica dance anni '90: "The rhythm of the night" di Corona.
"The rhythm of the night" esce in Italia nel dicembre 1993 ad opera del team italiano che rispondeva proprio al nome di Corona.
Il brano riprende "Save me" delle Say When, ma non il celeberrimo ritornello che ha entusiasmato i dancefloor di tutta italia negli anni '90, quello era completamente ad opera di Corona.
Anche la storia presenta spunti davvero interessanti sul "caso Corona". Il gruppo sceglie come frontwoman Olga de Souza, una ragazza brasiliana dotata di ottime capacità vocali, in realtà in studio il brano viene realizzato con la collaborazione di Jenny Bersola (in arte Jenny B), Olga verrà associata a Corona ma Jenny B divenuta famosa dichiara di essere lei ad aver prestato la voce al progetto e Olga de Souza sarà costretta a svincolarsi dal gruppo.

Eccovi quindi due cover, una del gruppo olandese "Hermes House Band", divenuto famoso per la cover di "I will survive" di Gloria Gaynor, e poi il video del gruppo indie-rock genovese Ex-Otago.
Due bellissime cover, la prima più spensierata la seconda invece decisamente più impegnata ma entrambi notevoli.

Hermes House Band "The rhythm of the night"
Ex-Otago "The rhythm of the night"
Testo | Lyrics

This is the rhythm of the night
The night, oh yeah
The rhythm of the night
This is the rhythm of my life
My life, oh yeah
The rhythm of my life

You could put some joy upon my face
Oh, sunshine in an empty place
Take me to turn to, and babe I'll make you stay

Oh, I can see of your pain
Tell you give me love again
Round and round we go, each time I hear you say

This is the rhythm of the night
The night, oh yeah
The rhythm of the night
This is the rhythm of my life
My life, oh yeah
The rhythm of my life

Won't you teach me how to love and learn
There'll be nothing left for me to yearn
Think of me and burn, and let me hold your hand

I don't wanna face the world in tears
Please think again, I'm on my knees
Sing that song to me, no reason to repent

I know you wanna say it

3 commenti:

Luca ha detto...

Non sono malvagie..il problema è che nessuna delle due rispecchia l'essenza del brano originale; lo dice il titolo stesso, il ritmo della notte. Queste due cover ritmo ne hanno davvero poco secondo me..

Noy a.k.a. Manah ha detto...

Bel post citazionale, compliments!
Direi che la prima mi ricorda i Ricchi e Poveri (con addirittura un personaggio "inutile" ed il mingherlino col tono vocale addirittura uguale all'analogo italiano) :-D
La seconda versione è ok, a parte il video trash.

Davide ha detto...

secondo me la versione degli ex otago è stupenda. E il video bellissimo