FOLLOW ME > facebook blog | photography* | twitter | instagram* | rss

14 gennaio 2007

[56] Musica: The Underdog Project "Summer Jam (remix)"

Recensione
Operazione nostalgia - In questo ultimo periodo mi sono messo a "sfogliare" la mia libreria musicale alla ricerca di quello che ascoltavo nei tempi passati. Mi è saltato agli occhi una vecchia canzone, ormai di 7 anni fa.
Sto parlando di "Summer jam" l'unico grande successo di questo gruppo tedesco, che univa con stile R&B, reggae e 2-step inglese (per intenderci vicini al garage che ha reso celebre gli Artful Dodger e Craig David), ma la versione originale fa parte di un'altra storia, l'operazione nostalgia funziona solo con la versione remixata.
Analisi di un mito - Gli elementi di fine millennio (il 3 millennio dovrebbe essere iniziato nel 2001) ci sono tutti, motivo per cui il successo non è tardato ad arrivare, sopratutto legato al mondo d'oro delle discoteche commerciali.
Senza strafare e scendere nel patetico il brano si impone essenzialmente per la sua ottima realizzazione (si discosta in maniera totale dall'originale, e questo è molto apprezzabile) e per l'immediatezza degli arrangiamenti. Infatti il remix aggiunge al parte vocale (che rimane totalmente inalterata) una cassa decisamente efficace, la classica tastiera che scandisce la melodia dopo il ritornello, tipico del 99% delle produzioni del tempo (oltretutto si rivelava p-e-r-f-e-t-t-a per essere impostata come suoneria, quando ancora le suonerie si inserivano a mano...) e un basso corposo ma "monotono", ma a quei tempi erano molto in voga (ricordiamo Gigi D'Agostino in "Another way"). Sempre tipico degli anni l'era l'unione di elementi classici e moderni come il pianoforte (e gli archi sintetici), che nel ritornello scandisce le battute.
Pur rimanendo una canzone da discoteca che lascia pochi spazi alle riflessioni, a 7 anni di distanza un'ascoltatina il brano lo merita, se non altro per un piccolo viaggio nella musica da discoteca post anni '90, e per assaggiare quel sapore leggermente malinconico che la canzone porta con se.

Vi segnalerei anche un altro remix che prende come riferimento proprio gli arrangiamenti tipici degli anni '90, ma non essendo mai stato pubblicato è nelle mani solo di un paio di persone (tra cui il sottoscritto).

Il testo / Lyrics
[rit.] This ain't nothing but a summer jam / Bronze skin and cinnamon tans whoa! / This ain't nothing but a summer jam / We're gonna party as much as we can / Hey-yeah, ooh, hey-yeah / Summer jam alright / Hey-yeah, ooh, hey-yeah

>Tonight hotties wearing "Prada"-skirts / Real tight temperature is rising / Feelin' real hot in the heat of the night / Midnight the party won't stop / until the morning light / I'm skopin' out the hotties with the light eyes / Be with me tonight

>Can't get you outta my mind / I can't lie / Cause a girl like you is so hard to find / I'm waiting for the day to make you mine / Cause I can't take it

[rit.] This ain't nothing but a summer jam / Bronze skin and cinnamon tans whoa! / This ain't nothing but a summer jam / We're gonna party as much as we can / Hey-yeah, ooh, hey-yeah / Summer jam alright / Hey-yeah, ooh, hey-yeah

>Moonlight cruisin' down the boulevard / Strobe lights watching you your body's tight / Alright looking kinda freaky to me / Can't get you out of my mind / I can't lie / Cause a girl like you is so hard to find / I'm waiting for the day to make you mine / Cause I can't take it

[rit.]

Il video


Testo/Lyrics | Il video

8 commenti:

dj Luca ha detto...

Non so se la conosci ma una delle canzoni che pù apprezzo in questo periodo è "Discopolis" di Lifelike & Kris Menace
..davvero notevole!fammi sapere che ne pensi e se ti capita dai un'occhiata al video! ;)

Saint Andres ha detto...

x DJ LUCA: ottima canzone proprio, mi piace l'unione di unos tile elettronico ad una base non pesante e molto particolare.
Molto probabilmente nei prossimi giorni uscirà sul mio blog una recensione di questo disco.
Grazie DJ LUCA per la segnalazione.

Io ne approfitto per segnalarvi un disco che mi ricorda moltissimo "Discopoli", si tratta di "Analog is on" (ascolto) di Michale Gray, contenuto sull'EP in cui si trova anche "Somewhere beyond".

Exsurge Domine ha detto...

Bellissima summer jam, ricordo che ne scoprimmo il titolo un pomeriggio a casa mia!

Saint Andres ha detto...

x EXSURGE DOMINE: eh sì, ricordo, bei momenti quei. Altri tempi erano.
Con questa canzone mi sono ritornati in mente e per quanto al canzone sia ormai sorpassata e con uno stile totalmente differente da quello che è in voga in questo momento mi piace perché mi ricorda proprio i tempi delle medie, in cui registravo le canzoni alla radio per fare le cassettine che poi ci scambiavamo.

LacrimadiLuna ha detto...

Ti ricorda quand'eravate dei giovani tamarri! Ehehe :D :D

Saint Andres ha detto...

x LACRIMADILUNA: non tamarrissimi (in fondo era solo la musica, ma a quel tempo tutti l'ascoltavano), però mi vengono in mente tutti i soldi spesi sul tagadà e sugli autoscontri :D :D
Mamma che robe!

E mi viene anche in mente una volta che c'era poca gente e sul tagadà abbiamo fatto un giro che è durato come tutta le versione estesa (che era pure la prima volta che la sentivo) di "I'm blue da ba de" degli Eiffel 65, quindi un giro di oltre 6 minuti.
Alla sera era già tanto se durava 2 minuti...

Zion ha detto...

Ah ma ci credi se ti dico che è una delle mie canzoni preferite???
:D

Saint Andres ha detto...

x ZION: beh, ai suoi tempi ha ricosso un buon successo, cosa che mi ha spinto ha rispolverare questa hit (oltre al fatto del remix a copia "privata").