FOLLOW ME > facebook blog | photography* | twitter | instagram* | rss

4 gennaio 2007

Ve l'avevo mai detto?



Alcune canzoni mi lasciano senza parole.
Rimango ad ascoltarle contemplandone ogni singola nota.
Questa è una di quelle.

10 commenti:

Saephyroth ha detto...

una delle mie canzoni preferite in assoluto.
ora cerco su ebay il vinile.
ascoltato lì ha un altro sapore

Saint Andres ha detto...

Ottimo Saephyroth, pensavo di essere l'unico della mia età che ascoltasse certe canzoni.
Io questa canzone la trovo irresistibile.
Segnalo anche la versione suonata al pianoforte da Richard Clayderman, è favolosa a dir poco.

ape ha detto...

della bellezza e soavità che trasmette Frank se ne potrebbe anche non parlare..credo che in pochi non sarebbero d'accordo sulla sua beltà vocale..

(..ma che italiano è..!!???)

Bluto ha detto...

Gran pezzo davvero. In generale mi piacciono i tuoi gusti!

Saint Andres ha detto...

x APE: in effetti rimango senza parole per questo, incantato.

x BLUTO: mi fa piacere che tu apprezzi i miei gusti musicali, anche se ci sono ancora molti lati musicali di me che non sono mai trapelati su questo blog.

Lacrimadiluna ha detto...

Non è la canzone della violinista del centro questa?! :D

Saint Andres ha detto...

x LACRIMADILUNA: sì, è proprio questa, ovviamente questa versione cantata ha il suo fascino, forse più di quella della violinista.
Ma mi accontento, anche perché dubito che il vecchio caro Frank si conceda una passeggiata in centro Padova cantando questa canzone, però di sicuro avrà ascoltato anche lui quella violinista, sono certo che avrà apprezzato.

elwarin ha detto...

buona, ma la versione di Sid Vicious è meglio...almeno la sento più vicina a me

Abramo '84 ha detto...

La scrisse Paul Anka... doveva essere l'ultima canzone di Frank, deciso a ritirarsi... (leggete una traduzione della canzone e capirete...). Poi ebbe un così grande successo...

Saint Andres ha detto...

Grazie Abramo per le informazioni, in effetti leggendo il testo si capisce che si tratta del resoconto della sua vita.